I vouchers formativi – L’esperienza italiana dei “buoni formativi”.

Incuriosita dai post di Debora e Fabio ho voluto approfondire l’argomento andano a vedere il sito del Ministero del lavoro e della Previdenza sociale  dove vengono messe in evidenza anche i risultati e le debolezze del sistema. I dati sono del 2002 però sono interessanti.

Questo è il link:

http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/Europalavoro/SezioneOperatori/Formazione/FormazioneContinua/vouchers.htm

Sempre in questo sito c’è una sezione “Formazione” (è sulla destra della pagina), secondo me molto interessante, che tratta l’argomento sotto vari aspetti.

http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/Europalavoro/SezioneOperatori/

I vouchers formativi – L’esperienza italiana dei “buoni formativi”.ultima modifica: 2007-12-08T16:30:00+00:00da meri_72
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “I vouchers formativi – L’esperienza italiana dei “buoni formativi”.

  1. Ciao Meri. Grazie per le “web indicazioni” sulla formazione. Dal momento che non sono più giovanissimo ho seguito il percorso europeo dell’Italia fin dai primi passi e sinceramente credevo molto nel progetto. Ci credo ancora ma dobbiamo fare attenzione a quelle persone che si divertono a prendere in giro la serietà europea dirottando gli investimenti. Sono dei bravissimi creatori di “interfacce di serietà”, ma dietro a questo c’è tutt’altro che serietà. Comunque il sito è molto interessante e lo esaminerò attentamente ma mi sento di dire che è ora che in Italia bisogna diventare partner europei meno colorati e folcloristici e un pò più seri almeno a livello politico. Ciao!!

I commenti sono chiusi.